venerdì 1 marzo 2013


Il blind tasting o degustazione alla cieca è utilizzato dai giornalisti del vino, enologi o sommelier, per definire un assaggio in cui vengono messi a confronto diversi vini di una stessa tipologia (ad esempio una serie di Montepulciano della stessa annata firmati da aziende diverse) serviti con etichette e bottiglie bendate, di modo da non rivelare il nome del produttore.