martedì 7 maggio 2013

Turismo Enologico, degustazione a 360 gradi

Una recente indagine, presentata al ProWein, studia come gli appassionati del vino non si accontentano più della degustazione canonica.
Chi vuol degustare un vino vuole sentirsi narrare una storia attorno a ciò che beve e non solo carpire le caratteristiche tecniche del vino in questione. Se poi la storia è raccontata proprio dal produttore si ha un modo per instaurare un rapporto diretto. Fondamentale, per far ulteriore presa sull'appassionato, affiancare alla parte enologica quella gastronomica, con l'assaggio dei prodotti tipici locali.