giovedì 20 giugno 2013

Il vino italiano alla conquista di New York: Allegrini vola al Solomon Guggenheim Museum per incontrare l’arte

Gli Stati Uniti tornano protagonisti nelle strategie dei grandi player del vino. Succede con Allegrini, la cantina di Fumane, che vola a New York con un evento esclusivo che si terrà il prossimo 24 giugno.
Allegrini si prepara a conquistare i wine lovers americani con un appuntamento tutto dedicato a La Poja e La Grola, vini simbolo della Valpolicella, di cui ricorre il trentennale, riservato alla stampa newyorchese e ad un parterre di ospiti selezionati, nella spettacolare cornice della Rotonda di Frank Lloyd Wright.
L’evento nasce in collaborazione con Intrapresae Collezione Guggenheim, il progetto di corporate membership che porta a sostegno del museo Peggy Guggenheim di Venezia un team di aziende che sposano la passione per l’arte e credono nell’investimento culturale come forma efficace di investimento e di comunicazione dell’impresa.
Il mercato statunitense sarà centrale per Allegrini nelle strategie di consolidamento dell’azienda del corso del 2013: per questo, oltre alle usuali partecipazioni agli eventi di settore, Allegrini lancerà su questo mercato una campagna di comunicazione sulla stampa e sui social media mirata a far crescere la conoscenza e la reputazione del brand presso i consumatori più evoluti.
“Il mercato americano, dove già oggi esportiamo oltre il 27% del nostro prodotto, continua ad essere una delle nostre priorità e una delle aree su cui abbiamo ancora grandi margini di crescita - afferma Marilisa Allegrini, produttrice e ambasciatrice della marca. - Nonostante Allegrini sia già presente in molte location prestigiose, vogliamo puntare direttamente al consumatore anche con una comunicazione diretta attraverso i molteplici canali che la rete ci mette a disposizione.”
Un brindisi speciale dunque, quello al Solomon R. Guggenheim Museum, che inaugura una rafforzata presenza da parte dell’azienda veronese sui mercati d’oltreoceano, in grado di consolidare il nome Allegrini e con esso di rafforzare i marchi più giovani del gruppo, Poggio al Tesoro a Bolgheri e San Polo a Montalcino.
Commenta Marilisa Allegrini: “Oltre ai nostri cru della Valpolicella, protagonisti di questa occasione, puntiamo a far crescere sul mercato americano anche le nostre aziende toscane di Bolgheri e Montalcino, con cui abbiamo già conquistato numerosi riconoscimenti internazionali. A New York ci saremo anche per loro.”


Marilisa Allegrini