giovedì 8 agosto 2013

Una pioggia di medaglie d’oro su Masùt da Rive

La celebre guida francese Gilbert & Gaillard ha premiato per la terza volta consecutiva i vini della Maison italiana Masùt da Rive.
Lo Chardonnay 2012 si è aggiudicato la medaglia d’oro con 88 punti, il Semidis 2009, un’importante riserva di Merlot,  con 87 punti, ma il podio quest’anno è stato conquistato dal Sauvignon Blanc 2012 con ben 90 punti che fanno rientrare questo vino nella categoria Club 90 +.
La guida che viene distribuita in oltre venti paesi e tradotta in inglese, in francese, in cinese e in giapponese, è uno strumento essenziale per più e meno esperti del settore e raggruppa ben 35.000 etichette.
“Sono orgoglioso di questo premio, che riconosce l’impegno profuso da me e mio fratello Marco” commenta Fabrizio Gallo, titolare dell’azienda friulana. “Conferma la qualità dei nostri vini nello scenario internazionale; i nostri clienti più fedeli non potranno che esserne orgogliosi e noi con loro e confidiamo che qualche lettore incuriosito inserisca le nostre etichette tra le novità della sua cantina.”
Il premiato Sauvignon Blanc di Masùt da Rive è frutto di decenni di esperienza, una selezione di sette cloni diversi di Sauvignon: due friulani e cinque francesi che rendono questo vino elegante e profumato. Ottimo come aperitivo, si sposa molto bene con vari tipi di pastasciutta, ma è perfetto soprattutto per accompagnare vari altri primi piatti quali creme e minestre di ortaggi o con crostacei sia bolliti che cucinati con del pomodoro fresco.