lunedì 30 settembre 2013

Vino: amarone al congresso degli Stati Uniti

A Washington evento clou al Congressional Wine Caucus a Capitol Hill in collaborazione con Vinitaly International, Simei e Ambasciata italiana


Parte oggi da Toronto il tour promozionale delle Famiglie dell’Amarone che, in quattro giorni, voleranno dal Canada all’America per rappresentare l’eccellenza del vino principe della Valpolicella. Ad aprire il programma sarà la città di Toronto dove le 12 Famiglie (Allegrini, Begali, Brigaldara, Masi, Musella, Nicolis, Speri, Tedeschi, Tenuta Sant’Antonio, Tommasi, Venturini, Zenato) incontreranno oltre 500 operatori già accreditati agli eventi organizzati in collaborazione con LCBO, il monopolio dell’Ontario. Il Canada rappresenta il primo mercato export per l’associazione, con quasi 390 mila bottiglie di Amarone e un fatturato che sfiora i 6 milioni di euro. 
Il 1 ottobre l’Amarone sarà al Congresso degli Stati Uniti per un evento esclusivo e inedito che vedrà le Famiglie fare squadra con Vinitaly International, Simei (Salone internazionale macchine per enologia e imbottigliamento) e Ambasciata italiana a Washington alla Capitol Hill. In programma una degustazione esclusiva per i membri dell’US Congressional Wine Caucus, la più grande lobby vitivinicola americana. 
Il tour proseguirà poi, il 2 e 3 ottobre, a Boston. In calendario un walk around tasting esclusivo presso il Consolato Generale e una verticale di annate selezionate di Amarone per il trade.