lunedì 16 settembre 2013

Vino: Istituto Grandi Marchi chiude le celebrazioni per i 60 anni dell’institute Of Masters Of Wine

Antinori “riconoscimento per tutto il vino italiano. Superare personalismi del settore contribuisce a crescita del brand italia nel mondo”

A firenze, dal 15 al 18 maggio 2014, l’8° Simposio mondiale dei Masters of Wine


Gran finale con il vino tricolore alle celebrazioni dei 60 anni dell’Institute of Masters of Wine (IMW), che si aprono oggi a Londra. Sarà, infatti, l’Istituto Grandi Marchi a chiudere, il 19 settembre,  la quattro giorni di eventi - tra seminari e degustazioni - per la ricorrenza della nascita dell’accademia mondiale che forma i più influenti e preparati esperti del vino dei cinque Continenti.
Per l’occasione le 19 cantine icona dell’enologia italiana, divenute simbolo della varietà e della qualità del vino made in Italy con ben 12 regioni rappresentate, saranno protagoniste di un seminario-degustazione di vini da vitigni autoctoni dei rispettivi territori. Un tasting strategico, questo, esclusivamente riservato ai Masters of Wine. Obiettivo: dimostrare la ricchezza varietale del vigneto Italia.
La partecipazione dei Grandi Marchi al 60° compleanno dei Masters of Wine, che conta attualmente 312 membri in tutto il mondo (erano solo 6 al debutto dell’Istituto), consolida ulteriormente la partnership siglata nel 2009 quando, per la prima volta, una compagine italiana venne ammessa come major supporter della prestigiosa istituzione londinese
“La nostra presenza a Londra è un riconoscimento per tutto il vino italiano – dichiara Piero Antinori, presidente dell’Istituto Grandi Marchi -. Dal 2009 abbiamo promosso e sostenuto un programma di collaborazione e formazione volto ad accreditare l’Italia del vino presso l’IMW. Questa è una case history importante per tutto il settore – conclude Antinori – che documenta che solo superando i personalismi si può far crescere il brand Italia nel mondo, dal vino fino agli altri settori di eccellenza del nostro Paese”.
Tra i principali risultati della cooperazione tra i due istituti, quelli dell’organizzazione dei primi corsi per aspiranti MW italiani e l’accettazione della candidatura italiana, avanzata sempre dai Grandi Marchi, ad ospitare l’8° Simposio mondiale dell’IMW che si terrà a Firenze dal 15 al 18 maggio 2014. L’organizzazione degli eventi firmati IGM-IMW è affidata alla IEM, International Exhibition Management.

Istituto del Vino Grandi Marchi: Alois Lageder, Argiolas, Biondi Santi Greppo, Ca’ del Bosco, Michele Chiarlo, Carpenè Malvolti, Donnafugata, Ambrogio e Giovanni Folonari Tenute, Gaja, Jermann, Lungarotti, Masi, Marchesi Antinori, Mastroberardino, Pio Cesare, Rivera, Tasca D’Almerita, Tenuta San Guido, Umani Ronchi.