giovedì 17 ottobre 2013

Barolo, Moscato Pantelleria e Barbaresco sono i migliori vini secondo la guida 2014 de L'Espresso

Secondo l'edizione 2014 della guida de L'Espresso, presentata oggi a Firenze. Sono il Moscato di Pantelleria 2009 di Ferrandes, il Barbaresco Crichet Pajé 2004 di Roagna e il Barolo Vigna Rionda 2007 di Massolino, i migliori vini d'Italia, con il punteggio massimo di 20/20.
Due Barolo, il Monfortino 2006 di Giacomo Conterno e il Monprivato 2008 di Giuseppe Mascarello & Figlio, raggiungono un punteggio di 19,5/20 insieme al Vin Santo di Montepulciano Occhio di Pernice 1999 di Avignonesi oltre che dal finissimo Valtellina Riserva Le Barbarine 2007 della Fondazione Fojanini.
Il Piemonte conferma la propria leadership con 61 vini da '5 bottiglie', ma anche il Barolo resta al primo posto nella gerarchia delle denominazioni, con 27 vini che si sono fregiati della massima valutazione.
Alla Toscana vanno invece ben 56 eccellenze, grazie anche alla conferma ad alto livello del Brunello di Montalcino, alla rinascita del Chianti Classico e alla vitalità delle altre aree della regione. Molto positivo il riscontro ottenuto dai vini del nord-est: dal Trentino Alto Adige (29 le eccellenze), con i vini della Valle Isarco in bella evidenza, al Veneto (20 eccellenze), all'ottima performance friulana (15 eccellenze).