venerdì 4 ottobre 2013

Faotto - Bottignolo, una cantina da scoprire a bollicine 2013

La cantina di Valdobbiadene sarà tra le partecipanti della manifestazione Bollicine 2013 - tappa veneta, nei giorni 6 e 7 ottobre, presso Villa Foscarini Rossi di Stra (Ve).
L'evento di portata nazionale farà da vetrina a cantine grandi e piccole, brand di fama mondiale e produttori emergenti, accomunati dall'appartenenza ad un setttore, quello spumantistico, che negli ultimi anni ha rappresentato il traino dell'export made in Italy.
In particolare Faotto Bottignolo, nota per l'esclusività della sua produzione, volutamente limitata, darà l'opportunità ai visitatori di degustare i 4 vini che ne compongono l'offerta: si tratta di due Valdobbiadene Superiore Prosecco DOCG, rispettivamente Brut ed Extra Dry a nome n.1 n.2, uno Spumante Millesimato Extra Brut ottenuto da uva Glera, Funè il cui nome evoca la località di Funer, e infine Agathe, fiore all'occhiello dell'intera linea, un Valdobbiadene Superiore diCartizze DOCG, che nasce sulle esclusive colline della ristrettissima zona della denominazione.
Altra particolarità della giovane cantina, attiva dal 2009, è il fatto che a guidarla è una donna, Francesca Faotto, che ha fatto della viticoltura la sua passione e il suo lavoro. E' lei che, a chi le chiede cosa differenzia la sua cantina risponde: "Noi non saremmo mai un’industria. Rimarremo sempre una realtà legata alla tradizione, alla terra, alle cose belle e genuine di un tempo con un’attenzione maniacale alla qualità. La terra è degli uomini, non delle macchine e se la rispetti, ti ricompenserà."
 Grande attenzione alla materia prima e ai metodi di coltivazione dunque, ma anche spirito imprenditoriale e voglia di crescere ed espandersi nei mercati esteri. In particolare Cina e Nuova Zelanda sono i nuovi obiettivi per questa realtà veneta, che punta all'eccellenza e all'esclusività per esportare, fuori dai confini nazionali, un made in Italy vincente.


Francesca Faotto