lunedì 7 ottobre 2013

Vino: Lungarotti, Rubesco Riserva Vigna Monticchio sul podio delle guide Bidenda e Gambero Rosso per il quarto anno consecutivo

Il Rubesco Riserva Vigna Monticchio 2008 delle Cantine Lungarotti sul podio delle guide del vino Bibenda e Gambero Rosso 2014. Si rinnova così, per il quarto anno consecutivo, l’assegnazione della doppietta ‘Cinque Grappoli’ e ‘Tre Bicchieri’ al Rubesco Riserva (dal latino rubescere: arrossire), il grande rosso made by Lungarotti divenuto simbolo dell’Umbria in tutto il mondo.
Per Chiara Lungarotti, amministratore unico dell’azienda: “I riconoscimenti consecutivi ricevuti dalle guide Bibenda e Gambero Rosso confermano la modernità di questo vino portabandiera del brand Lungarotti e dell’Umbria sui mercati internazionali. Tra i principali paesi export del Rubesco Riserva Vigna Monticchio, Germania e Giappone si confermano anche per quest’anno tra i più dinamici e in forte ascesa”.
Prodotto in 50mila bottiglie l’anno e stappato in 45 Paesi, il Rubesco Vigna Monticchio è composto al 70% da uve Sangiovese e al 30% da Canaiolo, con un invecchiamento medio di circa 4 anni. In etichetta, un bassorilievo con particolare della Fontana Maggiore di Perugia, la più bella fontana di piazza del tredicesimo secolo.


SCHEDA:

Uve
Sangiovese (70%) e Canajolo (30%) dal vigneto Monticchio, allevate a doppio cordone speronato e vendemmiate in ottobre.
Vinificazione
Fermentato in acciaio con macerazione sulle bucce per 15-20 giorni, maturato un anno in barrique e affinato vari anni in bottiglia. Per la sua complessità, è atto ad un invecchiamento medio di 30-35 anni.
Abbinamento
Ottimo con arrosti di carni rosse e brasati e formaggi stagionati, sposa piatti della più raffinata cucina internazionale. Servire a 16-18°C in calice ampio.
Formato
ml 750; ml 1500; ml 3000
Curiosità
DOCG dal 1990, con riconoscimento retroattivo a partire dalla vendemmia 1983; è un grande classico che negli ultimi anni si presenta con nuovo vigore, sempre parlando l’elegante linguaggio di equilibrio e armonia. Rubesco è un marchio di fantasia, derivante dal verbo latino rubescere, arrossire: un significato perciò gioioso. In etichetta un bassorilievo raffigurante la vendemmia, particolare della Fontana Maggiore di Perugia, la più bella fontana di piazza del XIII sec.