mercoledì 24 settembre 2014

ESTATE RICCA DI EVENTI per il PROSECCO DOC Reduce da una missione in Romagna, il Consorzio ora si prepara a una full immertion estiva nel mondo della cultura.


Treviso, 14 agosto 2014. <Sono senza parole. Dopo anni di esperienza come sommelier, sono abituato ai grandi eventi, ma una cosa del genere non l’avevo mai vista”. Con queste parole Marco Molari, sommelier iscritto alla sezione AIS di Rimini, commenta l’afflusso di persone allo stand del Prosecco Doc, ospite della sedicesima edizione di Calici di Stelle di Santarcangelo di Romagna, dove lui e alcuni colleghi hanno prestato servizio nella mescita delle bollicine più famose del Veneto e del Friuli Venezia Giulia.
“Abbiamo servito vini molto interessanti, proposti da 13 cantine associate al Consorzio, ma certo non ci aspettavamo un riscontro di queste proporzioni- conclude Molari -. In degustazione migliaia di calici di Prosecco proposti da ASTORIA, BIANCA VIGNA, BIASIOTTO, CASA ROMA, COLLAVINI, INTROVIGNE, JARA, MIONETTO, MONTELVINI, SAN SIMONE, VALDO SPUMANTI, ZAGO, ZARDETTO SPUMANTI. Un successo davvero incredibile>.
Dello stesso tenore il commento di Massimo Berlini, organizzatore dell’evento: “Afflusso superiore ad ogni previsione. I giornali parlano di <ben oltre le 50.000 presenze nelle due giornate>, ma già la prima sera ne sono arrivate tra le 30 e le 40.000. Ho corteggiato il Consorzio Prosecco Doc per due anni affinché partecipasse, nella convinzione che rappresenti un vino straordinario capace di integrare al meglio la nostra ricca offerta di vini rossi. Ne valeva la pena: il Prosecco si è rivelata un’ottima scelta”.
<Un successo doppio perché, nonostante il flusso crescente, anche quest’anno non si sono registrati disordini o eccessi di alcun tipo > ha confermato il sindaco di Santarcangelo Alice Palma ringraziando le forze dell’ordine e di volontariato – convolte nella campagna ‘bere poco-bere bene’ insieme al Sert e alla Polizia Stradale.
Tanti giovani, moltissimi sorrisi. E tra musica, degustazioni, osservazione delle stelle grazie alla collaborazione con il gruppo astrofili di Rimini, il Consorzio Prosecco DOC ha fatto la sua parte in questa splendida città romagnola di 22.000 abitanti famosa per l’ospitalità e per l’ottima cucina, dove la qualità della vita è stata favorita da scelte lungimiranti degli amministratori locali che molti anni fa hanno deciso di non autorizzare la realizzazione di alcun ipermercato o centro commerciale e nemmeno la diffusione di ristoranti etnici all’interno della cintura urbana. Così il centro storico, dove il prezzo degli immobili non ha subìto nessuna flessione, tanto che il valore medio va dai 7 agli 8 mila euro al metro quadro - nessun negozio sfitto -, pullula di persone che si aggirano tra botteghe e negozi con attività artigianali e commerciali spesso portate avanti da generazioni.
Si è quindi conclusa bene la missione in Romagna, dove la delegazione del Prosecco Doc è stata accompagnata da una selezione di giornalisti della stampa nazionale,  ma l’estate è ancora lunga per il Consorzio del Prosecco Doc che anche in pieno agosto prosegue la sua attività di promozione.
Dal 25 agosto al 31 agosto il Prosecco Doc sosterrà il Festival Sulle vie del Prosecco diretto da Yuri Bashmet. Considerato universalmente il più grande violista vivente, nel 1984 Bashmet ha fondato l’ensemble I Solisti di Mosca che condurrà nel corso di una rassegna di 5 concerti unici programmati tra Conegliano (apertura e chiusura, Chiesa S.S. Martino e Rosa e Convento San Francesco, 25 e 31 agosto), Colle Umberto (26 agosto, Villa Lucheschi Valforte), Vittorio Veneto (Teatro Da Ponte, 28 agosto), e Follina (Abbazia di Santa Maria, 29 agosto).
E c’è anche il cinema nel calendario estivo del Consorzio Prosecco Doc, che quest’anno per la prima volta sponsorizzerà Sole Luna - Festival internazionale del cinema documentaristico. Dopo 9 edizioni nella sede di Palermo, Sole Luna nella seconda settimana di settembre trasloca a Treviso dove il  già ricco programma di eventi verrà integrato  da una serie di degustazioni, naturalmente a base di Prosecco Doc.
<E’ proprio il carattere internazionale di questa manifestazione, declinato sul tema del “gettare un ponte tra le culture” che ha spinto il Consorzio ad aderire – spiega Il Presidente del Consorzio Prosecco Doc Stefano Zanette commentando la propria adesione - Il successo del Prosecco negli ultimi anni ha raggiunto oltre 100 Paesi, confermando il carattere cosmopolita di questo vino, per sua natura incline a favorire l’incontro tra culture diverse, a volte solo apparentemente lontane>.






Albina Podda / Ufficio Stampa
M 3484510176
 CONSORZIO DI TUTELA DELLA DENOMINAZIONE
DI ORIGINE CONTROLLATA PROSECCO