martedì 23 settembre 2014

LUNGAROTTI: A VINITALY BOLLICINE ROSA CON IL NUOVO BRUT ROSE’

(Vinitaly – Verona, 7 aprile 2014). Sulla scia del successo del Brut Millesimato, le Cantine Lungarotti hanno deciso di aggiungere al loro carnet delle attualissime “bollicine rosa”. Partendo dalla vendemmia 2012, con uve Sangiovese e Pinot Grigio della Tenuta di Torgiano.
Uve particolarmente adatte alla produzione di un vino gioioso, piacevolmente rotondo, che hanno portato alla produzione del “Brut Rosè”: colore buccia di cipolla limpido e brillante, perlage a grana molto fine e persistente. Profumi suadenti e fragranti che richiamano la crosta di pane, glicine e rosa e a seguire di delicata nocciola e mentolo con un cenno alla scorza di agrumi nel finale. Al gusto rivela vibrante freschezza e timbro decisamente mandorlato; progressione avvolgente, con un lieve tocco minerale nel retrogusto. Brut prodotto con Metodo Classico, con presa di spuma di 9 mesi e remuage a mano su pupitres per 45 giorni; il vino resta poi in punta per 1 mese prima della sboccatura e ancora un minimo di 2 prima della commercializzazione.
“Dopo il successo del Brut Millesimato – ha detto l'amministratrice unica dell'azienda, Chiara Lungarotti –abbiamo deciso di arricchire la gamma di bollicine con un tocco di rosa, di grande attualità: un Rosè brut, vino  vivace e adatto a un pubblico che ama i sapori freschi e rotondi”.

Complessivamente i vini delle Cantine Giorgio Lungarotti - esportati in 50 Paesi - presentano 25 etichette (oltre 2mln di bottiglie all’anno) prodotte nei 250 ettari dei poderi di Torgiano e Montefalco.


Info:
Cantine Lungarotti
Tel. 075 9886649
www.lungarotti.it; welcome@lungarotti.it

Ufficio Stampa Cantine Lungarotti
Marina Catenacci: (349 8212419 - marina.catenacci@gmail.com)