martedì 28 ottobre 2014

Per il Vino Ciù Ciù San Carro 2013 Triplice Premio al Tower Club Wine Awards 2015 di Singapore

Il vino rosso San Carro 2013 prodotto da Ciù Ciù, l’azienda vinicola di Offida (AP) guidata da Massimiliano e Walter Bartolomei,  ha ricevuto tre importanti premi al Tower Club Wine Awards 2015 a Singapore.
Si tratta dell’ennesimo prestigioso riconoscimento per le etichette della cantina marchigiana che continua ad ottenere ottimi riscontri nei più importanti festival ed eventi internazionali.


Durante l’esclusiva cena di gala, ospitata come ogni anno nel lussuoso Tower Club di Singapore, il vino San Carro è riuscito a conquistare, unico fra oltre 300 vini selezionati, ben tre riconoscimenti: Gold Award, The best of the best Award e il prestigiosissimo Top Champion Award.



Il Tower Club Wine Awards 2015 è giunto ormai alla sua quattordicesima edizione e prevede l’assaggio, da parte dei selezionatissimi ospiti, di vini provenienti da tutto il mondo e che accompagnato la cena preparata da guest chef di fama.



A trionfare quest’anno a Singapore è stato quindi  il vino San Carro Marche I.G.P. Rosso che la Cantina Ciù Ciù ottiene dall’unione di uve Sangiovese, Merlot e Barbera. Il vino, fra i più prestigiosi che l’azienda produce, rappresenta l’espressione più pura della tradizione vinicola della cantina di Offida: un prodotto semplice e genuino, forte  e persistente ma al contempo delicato e armonico al palato. San Carro, con il suo colore  rosso purpureo e il suo aroma dai sentori di ciliegia e frutti di bosco, ben si presta ad essere il naturale compendio per momenti di allegra convivialità.



L’azienda vitivinicola biologica Ciù Ciù nasce nel cuore delle colline picene, ad Offida (AP), nell’area di produzione del Rosso Piceno Superiore e si estende su oltre 130 ettari. La cantina è stata fondata nel 1970 dai coniugi Natalino ed Anna ed è oggi gestita dai fratelli Massimiliano e Walter Bartolomei. I loro vini sono espressione autentica dell’impegno e della tradizione vinicola dell’azienda che ha sempre puntato sulla ricerca e sulla qualità delle sue vigne e della sua cantina, frutto di un “terroir” (microclima, suolo e sottosuolo) unico ed insostituibile.