venerdì 19 dicembre 2014

Un’iniziativa del Consorzio Prosecco Doc e l’associazione Altre Parole E’ NATA IN REPARTO E SI CHIAMA: SORSI DI SOLIDARIETA’


L’iniziativa solidale è stata presentata nel presidio di Camposampiero e presso la sede consortile a Treviso.
Camposampiero, 18 dicembre 2014 – E’ nata “Sorsi di Solidarietà”, iniziativa solidale voluta e sostenuta dall’associazione Altre Parole e dal Consorzio di Tutela del Prosecco Doc. Grazie a questa speciale partnership l’associazione,
che opera e si impegna per l’umanizzazione delle cure oncologiche nei reparti dei presidi ospedalieri di Camposampiero e Cittadella, in provincia di Padova, in vista delle feste natalizie proporrà una bottiglia griffata Prosecco Doc che si potrà avere grazie ad una semplice offerta libera. Dal canto suo il Consorzio Prosecco Doc ha acquistato duecento copie della favola di guarigione, scritta in reparto ed intitolata “La tredicesima luna”. Il libro verrà inviato in tutta Italia quale presente natalizio della più importante Doc d’Italia. A dar vita alla nuova originale partnership, in due appuntamenti distinti a Camposampiero e a Treviso, c’erano Stefano Zanette e Luca Giavi, rispettivamente Presidente e Direttore del Consorzio di Tutela del Prosecco Doc assieme a Francesco Benazzi e Fernando Gaion, Direttore Generale dell’Ulss 15 Alta Padovana e Primario dell’U.O. di oncologia dei presidi di Camposampiero e Cittadella.

“Le bollicine sono l’emblema della socializzazione, per questo costituiscono uno straordinario veicolo per portare alle famiglie che seguiamo un po’ di leggerezza, indispensabile per favorire il processo di guarigione, evitando la tendenza all’isolamento verso cui spinge questo tipo di malattie e anche per portare il cosiddetto mondo dei sani nei nostri reparti di oncologia sdoganando questa patologia, oggi curabile” spiega lo stesso Fernando Gaion che è anche vicepresidente dell’associazione Altre Parole.

“Le festività sono sempre un salto nel buio per chi soffre ed è ammalato in quanto a volte possono enfatizzare il senso di solitudine delle persone – spiega Flavio Bonifazi, Presidente di Altre Parole –, nelle bollicine dei viticoltori del Consorzio Prosecco Doc abbiamo trovato un motivo per spingerci a sottolineare l’importanza di un brindisi con i propri amici e famigliari proprio durante le prossime festività”. Da queste considerazioni ha preso vita l’iniziativa Sorsi di Solidarietà che vede impegnato il Consorzio di Tutela del Prosecco Doc attraverso la donazione delle sue bottiglie griffate con il logo consortile all’associazione Altre Parole, come contributo per la raccolta fondi a favore delle iniziative di supporto alle famiglie.

“Ci siamo appassionati alle attività dell’associazione Altre Parole per il grande valore umano racchiuso nelle tante iniziative da loro promosse e soprattutto nell’idea di uno scritto che nasce in reparto – sostiene Luca Giavi, Direttore del Consorzio Prosecco Doc riferendosi all’attività di scrittura terapeutica organizzata da Altre Parole – ed abbiamo pensato che il libro “La tredicesima luna” fosse il nostro regalo natalizio ideale. Del resto è un libro che parla di rinascita e cambiamento, della ricerca della pianta madre e dell’equilibrio necessario ad affrontare le stagioni della vita. Ci rivedo molto il percorso della stessa vite”.

“Penso che simili iniziative creino un ponte solidale di grande importanza tra il territorio e l’ospedale – sottolinea Francesco Benazzi, direttore generale dell’Ulss 15 Alta Padovana – Ho la vivida speranza che il gesto del Consorzio Prosecco Doc, eccellenza nazionale che tutto il mondo ci invidia, costituisca un buon esempio per molte altre realtà che hanno la possibilità di avvicinarsi a iniziative solidali di questo tipo”.

“Il Prosecco Doc è un prodotto che esprime, oltre alla propria bontà, anche il “buono” di un territorio e della sua gente, dei suoi onesti lavoratori che con autentica passione si impegnano quotidianamente per esprimere attraverso il vino, un’intera civiltà che ha a cuore il bello in tutte le sue manifestazioni,  artistiche, paesaggistiche, culturali e umane come la convivialità, l’amicizia, la solidarietà – sottolinea Stefano Zanette, Presidente del Consorzio di Tutela del Prosecco Doc.  Da questi presupposti è infatti nata l’amicizia tra il Consorzio Prosecco Doc e l’associazione “Altre Parole” e questo legame  ha dato origine al progetto “Sorsi di Solidarietà” per offrire un piccolo aiuto a chi ogni giorno con generosità e coraggio affianca, stimola e sostiene molte persone speciali aiutandole in un momento particolare della propria vita a costruire un domani migliore. Buone Feste. Di Cuore.”

                         .                                                        
Albina Podda / Ufficio Stampa
M 3484510176
CONSORZIO DI TUTELA DELLA DENOMINAZIONE
DI ORIGINE CONTROLLATA PROSECCO