giovedì 19 febbraio 2015

IL MONDO PROSECCO BRINDA ALLA TREVISO MARATHON 1.2. Consorzi del Docg e del Doc insieme per il secondo anno: "Le Terre del Prosecco, dalle colline della Docg alla terra della Doc" su magliette e pettorali

TREVISO 18 febbraio 2015 - Le Terre del Prosecco, dalle colline della Docg alla Doc tornano a brindare alla maratona di Treviso.
 Il mondo Prosecco, da Valdobbiadene a Conegliano a Treviso, superando il Piave, si dà la mano per la Treviso Marathon 1.2.  Per il secondo anno il Consorzio di tutela Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore Docg e il Consorzio di tutela del Prosecco Doc si sono uniti nel sostegno dell’evento sportivo che animerà il territorio.
Un'operazione, questa, che si inserisce perfettamente nella mission del nuovo comitato organizzatore guidato dal presidente Lodovico Giustiniani, ovvero quello di tematizzare in una sorta di "denominazione di origine controllata" l'evento podistico più importante della provincia di Treviso, ma, allo stesso tempo, di renderlo internazionale. E chi meglio del Prosecco è ambasciatore della Marca Trevigiana nel mondo?
Grazie al patto tra i due Consorzi del Prosecco, la maglietta simbolo della Treviso Marathon 1.2 recherà infatti la scritta "Le terre del Prosecco - dalle colline della Docg alla terra della Doc", con stilizzate le colline di Valdobbiadene a scendere fino a Conegliano, a ridosso del Piave nei suoi forti colori azzurri, e la pianura trevigiana, fino a Treviso. Una "piantina" come un'altimetria del vino spumante che sarà protagonista della maratona trevigiana 2015. Unarappresentazione grafica che si coniuga alla perfezione con la dinamicità dell'evento Treviso Marathon ed è esplicativa del concetto delle Terre del Prosecco.
"Siamo molto soddisfatti di questo accordo con i due Consorzi del Prosecco - afferma il presidente Giustiniani - crediamo fortemente nella bontà e nell'opportunità di fare sinergia con le eccellenze del nostro territorio per far crescere la Treviso Marathon come evento di attrattiva sportiva, turistica ed enogastronomica. Il poter avere affianco a noi due eccellenze, come i Consorzi, e il loro prodotto, il Prosecco Docg e Doc, è un'occasione in più per affermare, concretamente, che la maratona trevigiana è la maratona di tutto il territorio, a partire dai suoi "simboli" più conosciuti e apprezzati, in Italia e nel mondo. Anche se la maratona è "individuale", con la Staffetta 3x14 abbiamo voluto "simbolizzare" come i grandi traguardi si possono raggiungere anche facendo squadra".
Squadra è appunto quella composta da Innocente Nardi e Stefano Zanette, presidenti rispettivamente dei Consorzi Docg e Doc. Oltre che sulla maglietta, "trofeo" ambitissimo dai maratoneti, la dicitura "Le terre del Prosecco" apparirà anche sui pettorali che gli iscritti, campioni e semplici amatori, indosseranno al momento della partenza dalla Scuola Enologica di Conegliano, altro simbolo "vinicolo" di queste terre.
 "Sosteniamo con entusiasmo quest'importante manifestazione sportiva - afferma Innocente Nardi, presidente del Consorzio di tutela Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore Docg - che quest'anno partirà da un luogo simbolico per la nostra denominazione, la Scuola Enologica di Conegliano per far vivere attraverso la corsa lo straordinario territorio di produzione del nostro spumante. Una manifestazione internazionale come è il nostro prodotto, vero e proprio ambasciatore nel mondo".
 "Come Consorzio Prosecco Doc - aggiunge il presidente Stefano Zanette – siamo lieti di sostenere iniziative di pregio che si svolgono nel nostro territorio, sia che riguardino attività culturali sia sportive come nel caso della Treviso Marathon, manifestazione che si distingue per capacità attrattiva e  organizzativa promuovendo con il nome Treviso, cuore della nostra denominazione, l’intero territorio e le sue eccellenze. Per il secondo anno aderiamo quindi a questo progetto che rientra appieno nella nostra visione di valorizzazione del territorio di produzione del Prosecco DOC, nei suoi vari aspetti".