lunedì 23 marzo 2015

TAKE 1# AL VIA DOMANI IL 49° VINITALY: OPERATORI DA 120 PAESI E DELEGAZIONI DI BUYER DA 52 NAZIONI; TAKE 2# INDAGINE DI VINITALY SU 400 CANTINE ITALIANE: NEL 2015 CRESCONO EXPORT E MERCATO INTERNO

TAKE 1# AL VIA DOMANI IL 49° VINITALY: OPERATORI DA 120 PAESI E DELEGAZIONI DI BUYER DA 52 NAZIONI

Verona, 21 marzo 2015 – Più di 4mila aziende da 24 Paesi, operatori specializzati attesi da 120 nazioni del mondo, in rappresentanza di tutti i continenti, e oltre 90mila metri quadrati espostivi netti. Sono questi i numeri della 49ª edizione di Vinitaly, il salone internazionale b2b di riferimento per vino e distillati, al via domani a Veronafiere (www.veronafiere.it).

Quattro giorni, da domenica 22 a mercoledì 25 marzo dedicati a business, cultura e formazione nel settore vitivinicolo, ma non solo. In contemporanea a Vinitaly si svolgono anche Sol&Agrifood, rassegna sull’agroalimentare di qualità, ed Enolitech, appuntamento con la tecnologia innovativa per la filiera dell’olio e del vino.

TAKE 2# INDAGINE DI VINITALY SU 400 CANTINE ITALIANE: NEL 2015 CRESCONO EXPORT E MERCATO INTERNO

Verona, 21 marzo 2015 – A Vinitaly l’export vola con l’83% delle aziende soddisfatte e fiduciose per il futuro. La top ten dei mercati target e breve termine: oltre a Usa e Germania, Cina, Canada, Brasile Svizzera e Svezia. Per il 2015 una cantina su due prevede di crescere anche in Italia. Lo dice l’indagine esclusiva di wine2wine, l’Osservatorio b2b di Vinitaly. Il 94,5% delle cantine espositrici di Vinitaly esporta e più è alta la percentuale di export, maggiore è la soddisfazione e la fiducia espressa per il futuro, con l’82,9% che su una scala da 1 a 9 dà un voto uguale o superiore a 6.


Servizio Stampa Veronafiere
Tel.: +39.045.829.82.42/82.85
Twitter: @pressVRfiere