giovedì 26 marzo 2015

VINITALY, MARCHE. I VITIGNI AUTOCTONI VEICOLO DELL’IDENTITÀ PICENA, NELLA RICERCA DEL CONSORZIO E DELL’UNIVERSITÀ POLITECNICA

(Verona, 24 marzo 2015). I consumatori italiani preferiscono i vitigni autoctoni. È emerso da una ricerca effettuata dal Consorzio di tutela dei Vini Piceni, presieduto da Angela Velenosi, in collaborazione con il professor Gabriele Micozzi, docente di Marketing all’Università Politecnica delle Marche e presentata questa mattina a Vinitaly, nella Terrazza live della Regione Marche.

Le percentuali dicono che il 63% degli intervistati predilige i vini ottenuti da vigneti del territorio, contro il 26% dei vitigni italiani e l’11% di quelli internazionali.
L’indagine su “Identità picena e sviluppo sostenibile” ha coinvolto un campione rappresentativo di 1.560 individui fra i 18 e i 70 anni, con l’obiettivo di analizzare il comportamento degli italiani sul consumo del vino, indagare sul valore del  territorio piceno e posizionare i vini piceni  sulla base della notorietà a livello nazionale.
Emerge inoltre un’immagine positiva delle Marche, in termini di natura, relax, enogastronomia e enoturismo, segmento per il quale gli intervistati promuovono la regione a ridosso di Toscana, Lombardia e Sicilia fra i territori più adatti.
Spostando l’attenzione sul versante del prodotto, il 31% del campione ottiene gratificazione dal vino bianco strutturato e profumato, il 18% dal rosso strutturato speziato. A seguire, il rosso leggermente fruttato, bianco leggero e sapido,  bollicine bianche.
Gli intervistati auspicano che i produttori organizzino eventi per far conoscere il vino (14%), chiedono una migliore accoglienza in cantina (13%) ed esprimono interesse per i vini biologici (11 per cento).

Promosso dal 94% del campione anche il logo con il Toro Bianco di razza marchigiana, che comunica energia, natura, lavoro dell’uomo e coraggio.
“La ricerca evidenzia che il meridione delle Marche è apprezzato come un’area importante della viticoltura marchigiana – ha commentato Armando Falcioni, direttore del Consorzio dei Vini Piceni – e a quanti dicono che il toro è un animale che appare in antitesi, vorrei ricordare il gallo del Chianti classico”.

La Regione Marche si trova al PAD. 7 – STAND C 6/7/8/9
Hashtag ufficiale della Regione Marche al Vinitaly: #winemarche

Le Doc Marche: Bianchello del Metauro, Colli Maceratesi, Colli Pesaresi, Esino, Falerio, I Terreni di Sanseverino, Lacrima di Morro d’Alba, Pergola, Rosso Conero, Rosso Piceno, San Ginesio, Serrapetrona, Terre di Offida, Verdicchio dei Castelli di Jesi, Verdicchio di Matelica
Le Docg Marche: Conero, Offida, Vernaccia di Serrapetrona, Castelli di Jesi Verdicchio Riserva, Verdicchio di Matelica Riserva.

Per contatto: U.S. Regione Marche al Vinitaly
Matteo Bernardelli 338.5071198 matteobernardelli1975@gmail.com