giovedì 30 aprile 2015

5 MAGGIO: LA FIGURA DEL GASTRONOMO PRESENTATA DAGLI STUDENTI A TUTTOFOOD “Gastronomo: nel mondo del cibo tra Scienza e Cultura”: alla Fiera di Rho studenti di Scienze Gastronomiche dell’Ateneo e del Master COMET, insieme a professori ed esperti del mondo della gastronomia, spiegheranno le competenze del laureato e dello specialista del settore

A “TuttoFood”, la manifestazione dell’eccellenza alimentare che si tiene dal 3 al 6 maggio a Milano Fiera, gli studenti  del corso di laurea di Scienze Gastronomiche del Dipartimento di Scienze degli Alimenti dell’Università di Parma presenteranno la figura del laureato in Scienze Gastronomiche.

Martedì 5 maggio, alle ore 16.30, allo stand k26 m23 di AICIG - Associazione Italiana Consorzi Indicazioni Geografiche (padiglione 4), dagli stessi studenti in collaborazione con i docenti verrà illustrata l’importanza di questa figura nel contesto dell’agroalimentare e la sua collocazione nel mondo del lavoro grazie alle conoscenze acquisite nel corso di studio triennale.
All’evento interverrà come rappresentante dell'Università di Parma il prof. Andrea Fabbri, Direttore del Master Comet, che spiegherà le motivazioni per cui il Corso e il Master hanno trovato collocazione nel Dipartimento di Scienze degli Alimenti.
Tra gli altri saranno presenti: Gianluca Campanella, neo laureato in Scienze Gastronomiche, che spiegherà come le conoscenze acquisite durante il corso di laurea possano essere effettivamente applicate in ambito lavorativo;  Stefano Guizzetti, ex studente di Scienze Gastronomiche ed ora proprietario di tre gelaterie, che porterà la sua testimonianza di come un laureato di questo corso di laurea possa realizzare le sue ambizioni in ambito lavorativo seguendo le proprie passioni; Giulia Rampini, ex studentessa di Scienze Gastronomiche e ora impiegata come web e social media contect manager presso il Consorzio del Parmigiano Reggiano.
L’inserimento di questa figura professionale è prevista in diversi settori come il turismo enogastronomico e fieristico, la produzione e il commercio di alimenti e bevande nel mondo del catering e della GDO (Grande Distribuzione Organizzata), la promozione e la tutela dei prodotti alimentari tramite Consorzi e il settore della comunicazione, funzionale allo sviluppo delle attività turistico enogastronomiche. Le competenze acquisite durante il corso di laurea sono sia di carattere scientifico che umanistico.
Il gastronomo possiede un’adeguata conoscenza e capacità di comprensione delle discipline di base in diversi settori tra cui: matematica e fisica applicate alla gastronomia, chimica degli alimenti, biologia e biochimica, microbiologia, analisi sensoriale degli alimenti, igiene e sicurezza degli alimenti, materie prime di origine animale e vegetale, nutrizione umana e principi di dietetica, alimenti e bevande, ispezione degli alimenti, alimenti salutistici e funzionali, economia del sistema agroalimentare, marketing, cibo e comunicazione, storia e cultura dell'alimentazione, origine e sviluppo dei sistemi alimentari, immagine del cibo nella cultura contemporanea, giornalismo enogastronomico, fieristica e promozione di eventi enogastronomici, prodotti e cucine del mondo e metodologie di degustazione critica, sapendole utilizzare nei loro aspetti applicativi per la trasformazione, conservazione, distribuzione e commercializzazione dei prodotti enogastronomici.  Le competenze umanistiche consentono un approccio storico culturale di base per riuscire a migliorare la promozione dei prodotti legati ai territori di pertinenza. 
Per specializzarsi in un settore così ampio, è stato ideato il  Master COMET (Master universitario in Cultura, Organizzazione e Marketing dell'Enogastronomia Territoriale dell'Università degli Studi di Parma), focalizzato sul prodotto tipico. Obiettivo del Master è quello di formare il Manager del SettoreLocal Food and Wine: lo specialista in valorizzazione e gestione del patrimonio enogastronomico territoriale. Il Master si avvale di un'équipe che riunisce figure di riferimento, docenti e specialisti provenienti dai corsi di laurea in Scienze Gastronomiche e di Scienze e Tecnologie Alimentari del Dipartimento di Scienze degli Alimenti. La specializzazione nello studio del patrimonio enogastronomico territoriale è un driver fondamentale per azioni di: conservazione e tutela delle risorse; organizzazione e progettazione culturale; promozione territoriale; management turistico; marketing aziendale ed educazione alimentare.
Per informazioni:
Marzia Morganti, docente a contratto di Fieristica e Organizzazione di eventi e del Master Comet
cell. 335 6130800, marzia.morganti@gmail.com