giovedì 14 maggio 2015

A GROSSETO SABATO 16 MAGGIO AIS TOSCANA PROTAGONISTA DELLA QUINTA GIORNATA NAZIONALE DELLA CULTURA DEL VINO E DELL'OLIO

Sarà Palazzo Aldobrandeschi a Grosseto ad ospitare la quinta Giornata Nazionale della Cultura del Vino e dell'Olio promossa dall'Associazione Italiana Sommelier e sviluppata in contemporanea in tutte le regioni d'Italia. L'appuntamento, curato da AIS Toscana e in particolare dalla delegazione grossetana guidata da Antonio Stelli, è per le ore 10.30 e - dopo il saluto istituzionale del Presidente di AIS Toscana Osvaldo Baroncelli, del vicepresidente nazionale Roberto Bellini e del Sindaco di Grosseto Emilio Bonifazzi - vedrà tra i protagonisti nomi importanti del mondo politico, accademico, medico e della cultura.


"L'Associazione Italiana Sommelier festeggia quest'anno il 50° anniversario dalla fondazione - ha premesso il Presidente di AIS Toscana Osvaldo Baroncelli - e questo evento coincide con il Congresso Nazionale e l'Expo 2015 a Milano. Si festeggia il raggiungimento di molti obiettivi e i tanti che ancora ci prefiggiamo di raggiungere: in tutti questi anni storia e comunicazione hanno rappresentato e continuano a rappresentare i due elementi caratterizzanti la nostra attività. Comunicazione che non è solo riferita al vino ma anche alla valorizzazione dei territori - prosegue Baroncelli - e questo tipo di promozione che enfatizza le valenze estetico paesaggistiche così come anche quelle storico culturali è il core della mission di AIS. La nostra principale linea di comunicazione in questo senso è oggi rappresentata dai corsi: la nostra didattica è apprezzata in tutto il mondo e si pone come lo strumento più efficace nel perseguimento di politiche del bere consapevole. Ad oggi - termina il Presidente - sono oltre 1.200 gli iscritti ai corsi AIS e tra questi ci sono molti giovani che li vedono come una opportunità di accrescimento professionale e in alcuni casi come una chance lavorativa. In questa direzione, negli ultimi anni AIS ha rafforzato le collaborazioni con istituti superiori e università e questo ha dato ottimi frutti sia in Italia che all'estero. La didattica dei nostri corsi rappresenta quindi il reale e concreto contributo che la nostra associazione da mezzo secolo fornisce a istituzioni, produttori e scuole per formare sommelier destinati a diventare gli ambasciatori dei territori e delle relative eccellenze vitivinicole".

Ad aprire i lavori, coordinati dal delegato di Grosseto Antonio Stelli, l'intervento dell'On. Luca Sani, Presidente della Commissione Agricoltura della Camera dei Deputati, che affronterà il tema ”L’importanza della viticoltura in Toscana”. A seguire, il ProfessorGiancarlo Scalabrelli,  Ordinario di viticoltura al Dipartimento di Scienze Agrarie, Alimentari e Agro-alimentari dell’Università di Pisa, il quale parlerà di un particolare aspetto storico nella relazione “Dalle origini della viticoltura alla moderna viticoltura, il ruolo del vino nella società, la peculiarità delle zone viticole, vocalismo e globalizzazione. Prospettive future"; il Dott. Claudio Cantini, Agronomo IVALSA CNR Follonica su “Droni, distanze, guru e fazioni in lotta: spigolature di cultura olivicola”; il Dott. Andrea Zanfi, scrittore enogastronomico che interverrà su “La cultura come strumento di crescita, comunicazione e promozione del vino e dell’olio” e il Dott.Marco Buccianti, Dietista, membro del Consiglio di Presidenza Nazionale dell’ADI (Associazione Italiana Dietetica e Nutrizione Clinica Onlus) chiamato ad approfondire l’argomento “Olio e vino: la prevenzione a tavola, tra aspetti nutrizionali e salutistici”. La chiusura dei lavori spetterà al Presidente di AIS Toscana Osvaldo Baroncelli, il quale argomenterà sul tema “L’AIS Toscana: valorizzazione del territorio tra storia e marketing”.

La giornata si concluderà con una degustazione di vini e prodotti tipici del territorio.

Ufficio Stampa AIS Toscana
Marte Comunicazione snc di Marzia Morganti Tempestini & C
Tel 335 6130800 Email marzia.morganti@gmail.com