martedì 19 maggio 2015

“Cantine Aperte 2015″: in Toscana tra vini e cibi rari nell’anno di Expo

Cantine AperteDalle degustazioni ai corsi di cucina e ricamo, dai raduni di Harley Davidson al gelato al vino, passando per l’arte. Ecco alcune delle oltre 70 proposte di “Cantine Aperte in Toscana” che nell’anno di Expo fa il botto e offre un programma all’insegna di “Vini e cibi rari” una straordinaria occasione per degustare vini introvabili in abbinamento alle eccellenze agroalimentari del territorio, in perfetto accordo con il tema di Expo Milano 2015.
“Mai come quest’anno il viaggio nei terroir del vino della Toscana, tra piccoli e grandi gioielli enoici, è stato così ricco di offerte e cose da fare – spiega Violante Gardini, presidente del Movimento Turismo del Vino Toscana -. I nostri vignaioli, per celebrare Expo, hanno dato il meglio di loro per organizzare con creatività e passione programmi all’altezza del brand Toscana. Esperienze indimenticabili fatte di bottiglie rare, annate fuori commercio, cibi tipici e da scoprire, incontri, storia e tradizione della Toscana che sposano esperienze uniche che consentono agli eno-appassionati di fare dei veri e propri tour lungo i quattro giorni della manifestazione e visitare ogni angolo della regione”. “Cantine Aperte” che da sempre porta gli eno-appassioanti a fare visite e degustazioni, in cantina e tra i vigneti, porta alla scoperta della Toscana del vino, dal Carmignano al Nobile di Montepulciano, dal Chianti Classico al Chianti, dal Brunello di Montalcino ai vini della Valdichiana, da quelli della Val d’Orcia, fino alle Doc Cortona e Colline Lucchesi eSiena.