venerdì 8 maggio 2015

Vinitaly, l’etichetta d’Argento per il Milazzo Classico brut

La giuria del 19ª Concorso Internazionale di Packaging, presieduta da Alberto Alessi, ha assegnato l’ambito premio speciale “Etichetta dell’anno 2015”. All’Azienda Agricola G. Milazzo di Campobello di Licata è andata l’etichetta d’argento, nella Categoria Spumanti, per l’etichetta del Milazzo Classico brut, realizzata da Leonardo d’Alessandro.
“Riteniamo questo premio il giusto coronamento del percorso di rinnovamento dell’immagine aziendale, che ha avuto inizio due anni fa”. Così spiegano Giuseppina Milazzo e Saverio Lo Leggio, contitolari dell’azienda di Campobello di Licata.

“Vari professionisti ci hanno accompagnato – continuano i due – nel rinnovare la nuova veste delle etichette, una nuova immagine web e nel rafforzamento dei canali social, messi a disposizione per dialogare e partecipare al mondo del gusto, dell’eccellenza e dell’esperienza nella vinificazione.
Abbiamo, inoltre, dato il via ad una serie di brand event, da Notte Rosé a sorsidestate a RED in Sicily, che comunicano con grande forza i valori di un’azienda che guarda al futuro e alle sue sfide, innovando continuamente”.
Al Concorso erano iscritti complessivamente 201 campioni, distribuiti nelle 11 categorie previste dal regolamento e provenienti da Argentina, Cile, Croazia, Grecia, Italia e Spagna. Per la prima volta sono stati ammessi, oltre ai vini e ai distillati provenienti da uve, vinacce, mosto o vino, anche i distillati diversi dall’uva (gin, rhum, whisky), tutti i liquori e l’olio extravergine di oliva.
Oltre ad Alessi, hanno fatto parte della giuria: Alberto Gozzi (art-director), Luca Fois (designer), Giuseppe Martelli (enologo), Annibale Toffolo (giornalista).
La competizione promossa da Veronafiere ha lo scopo di evidenziare il miglior abbigliaggio dei vini, dei distillati, dei liquori e degli oli extra vergine d’oliva (bottiglia, chiusura, capsula, etichetta, collarino, ecc.) assegnando un premio che sia di stimolo al continuo miglioramento dell’immagine delle aziende.
Proprio nell’ottica di incentivare questo miglioramento, non sempre tutti i premi vengono assegnati, tanto che le categorie relative alle confezioni di vini rosati, dei vini frizzanti e dei distillati con provenienza diversa dall’uva quest’anno non hanno ricevuto riconoscimenti.
Il 19ª Concorso Internazionale di Packaging è complementare al 22ª Concorso Enologico Internazionale, che si è svolto dal 12 al 16 aprile 2015.