lunedì 31 agosto 2015

Il Consorzio del Prosecco Doc ancora al fianco di Yurj Bashmet con il suo festival musicale “sulle vie del Prosecco”

Degustazioni, cene con gli artisti, masterclass e visite guidate quest’anno vengono arricchite per potenziare il già allettante programma di concerti del Festival che si svolgerà tra Conegliano, Colle Umberto, Valdobbiadene, Vittorio Veneto, Follina e Treviso.
In alcune location (Colle Umberto; Vittorio Veneto e Treviso) il Consorzio sarà presente con propri Sommelier per accogliere gli ospiti del concerto con un brindisi, naturalmente a base di Prosecco Doc.

Treviso, 25 Agosto 2015. Per il secondo anno consecutivo il Consorzio di tutela della Doc Prosecco scende in campo a sostegno della cultura, dell’arte e dell’intrattenimento di qualità sponsorizzando il festival musicale internazionale “Sulle vie del Prosecco”, diretto dal maestro russo Yuri Bashmet, considerato il più grande violista al mondo.
 “Un’iniziativa alla quale abbiamo creduto fin da subito. Oggi la TASS, nota agenzia di stampa nazionale russa, definisce la nostra denominazione “Regione Prosecco. Ci fa piacere molto piacere perché significa che siamo riusciti a trasmettere anche in Russia il messaggio che il termine Prosecco ora non designa più un vitigno ma un’area geografica. Un territorio molto ampio che include 9 province appartenenti a due regioni italiane importanti come Veneto e Friuli Venezia Giulia. Da qui le nostre bollicine partono per circa 100 Paesi del mondo, alcuni decisamente impensabili per noi fino a pochi anni fa, come l’Africa“ .
Con queste parole il presidente Stefano Zanette ha avviato il proprio intervento nella conferenza stampa organizzata a Palazzo Sarcinelli dal Comune di Conegliano, gremita di giornalisti, autorità e partner sostenitori.”
 “ Ci sono frasi famose nel  mondo come: “La musica unisce tutti popoli. Io dico che anche il Prosecco unisce tutti i popoli” – gli ha fatto eco Yurj Bashmet ammiccando e confermando il grande amore, ricambiato, per queste terre.
 Il progetto “Le vie del Prosecco” oltre ad un’offerta musicale di prim’ordine, propone visite e soggiorni nei luoghi più incantevoli della Marca trevigiana.
A partire da Conegliano, la città del grande pittore quattrocentesco Giovanni Battista Cima,  che si prepara ad accogliere il primo dei 7 concerti in programma nelle terre del Prosecco.
Nella Chiesa dei Santi Martino e Rosa avrà luogo quindi  il primo appuntamento oggi stesso martedì 25 agosto alle ore 21.00 con la viola di Yuri Bashmet, la sua orchestra “I Solisti di Mosca”, e il flautista Massimo Mercelli, che eseguiranno musiche di Rota, Sollima, Rossini e Schubert.
 Degno di nota quest’anno sarà anche l’ampio spazio dedicato all’aspetto enogastronomico. In programma un interessante dopofestival: 7 cene con gli artisti seguiranno ciascun concerto presso 7 ristoranti tipici che per l’occasione offriranno un menù a prezzo speciale.
 Il festival “Sulle vie del Prosecco” sarà anche un’occasione di arricchimento formativo per i giovani musicisti del territorio. A loro, infatti, saranno dedicate negli spazi museali di Palazzo Sarcinelli, sempre a Conegliano, delle masterclass: sabato 29 agosto, a cura del primo violino Andrey Poskrobko e del primo violoncello Alexei Naydenov, entrambi componenti dell’Orchestra da camera “I Solisti di Mosca”;domenica 30 agosto, a cura del pianista iraniano Ramoin Baharami e dalfagottista Paolo Carlini.