martedì 22 settembre 2015

Prosecco Doc Red Carpet

Al Festival del Cinema  di Venezia il Consorzio del Prosecco Doc c’era già ma quest’anno rafforza la propria presenza con la 
prima edizione di ‘Prosecco Doc Red Carpet' un evento dove il mondo del vino incontra il giornalismo, il mondo della cultura, dello spettacolo e dell’economia.
Un’occasione di visibilità di indubbio respiro internazionale, il Lido durate il Festival del Cinema sembra essere la perfetta location per una denominazione che con la vendemmia di quest’anno raggiungerà 400 milioni di bottiglie destinate a soddisfare richieste di quasi 100 paesi del mondo.
 Il Prosecco, che suscita ammirazione per le performance che negli ultimi anni lo hanno fatto diventare fenomeno unico nel suo genere, è un prodotto di sempre più alto livello qualitativo.
“Anche nel consumatore medio - afferma il Presidente del Consorzio di tutela Prosecco Doc Stefano Zanette - il livello del ‘percepito’ accoglie sempre più approvazione. Segno che il rigore dei controlli e la severità delle regole adottate dal nostro disciplinare di produzione favoriscono una competizione verso l’alto, scongiurando il fenomeno dell'abbassamento qualitativo che solitamente accompagna una crescita importante a livello quantitativo. Nel mondo Prosecco è successo proprio il contrario: a fronte di un’impennata produttiva si è innescata una gara a chi lo produce più buono, più sano, più sostenibile”.
 Un vino, da sempre molto caro al popolo veneto che sta diventando molto familiare anche in altri Paesi che sempre più lo preferiscono anche nelle cerimonie più importanti.